come fare volantini elettorali efficaci

Come creare volantini elettorali efficaci, la guida per i candidati

Tra il materiale elettorale da preparare in campagna, oltre ai santini e ai manifesti ci sono ovviamente anche i volantini elettorali.

 

In questa guida vedremo come realizzare volantini elettorali efficaci, che aiutino un candidato alle elezioni comunali, regionali o nazionali ad ottenere il miglior risultato possibile.

Vedremo anche i 4 volantini che deve creare in campagna elettorale ogni lista, partito o movimento.

 

Ma, prima di tutto, rispondiamo ad una domanda che come consulente in comunicazione politica mi sento rivolgere spesso:

 

Oggi, anche se siamo nell’era digitale, i volantini in campagna elettorale servono ancora?

 

La risposta è SI’. Per due motivi.

 

Ma attenzione, ti sto per rivelare qualcosa di contro-intuitivo ma estremamente importante: i volantini non portano voti. Eppure servono.

 

Direttamente, il foglietto di carta non fa nulla, ma è fondamentale farli per 2 motivi importanti.

 

I 2 motivi per cui devi fare i volantini elettorali

 

Abbiamo detto che il volantino in sé non porta voti, eppure è importante farlo. Vediamo perché.

 

1. I volantini elettorali compattano la base

Stampare e distribuire presso i militanti del partito i volantini elettorali, permette a tutti gli attivisti di fare la propria parte in campagna elettorale.

Indipendentemente dalla loro preparazione – e sappiamo che la maggior parte di loro non è del tutto informata e non sa rispondere bene a tutte le domande -, se hanno un volantino che parla al loro posto, posso tutti partecipare attivamente alla campagna elettorale.

Grazie al volantino, anche chi non sa argomentare o svolgere compiti avanzati, può andare al gazebo e fare campagna per il candidato in cui crede.

volantini politici

Oggi più che mai l’apporto dei militanti del partito alla campagna è fondamentale. Uno studio fatto in Italia dall’istituto Nielsen spiega che il 74% degli italiani considera credibili i consigli di conoscenti diretti (il cosiddetto “passaparola”).

 

In piccoli comuni al voto o nei quartieri, in cui ci si conosce quasi tutti, è bene avere attivisti in giro, che portino le idee del partito politico o del movimento fra la gente.

 

Il secondo motivo per cui è fondamentale creare e stampare volantini elettorali è per:

 

2 Far vedere che ci sei.
Col volantino non prenderai voti agli avversari, facendo cambiare idea agli elettori degli altri schieramenti, ma grazie ai volantini elettorali farai vedere a tutti che ci sei, che anche tu sei candidato alle elezioni.

In questo modo, chi è del tuo partito e magari lo vota a livello nazionale ma non sa che la stessa lista corre pure a livello locale, verrà informato e molto probabilmente voterà per te.
Questo vale soprattutto nei comuni, dove sono spesso presenti liste civiche senza simboli di partito e non si dà per scontato che tutti i partiti principali corrano.

 

Inoltre, nelle piccole realtà non ci sono le tv, oppure le tv locali non partecipano alla campagna elettorali date le difficoltà burocratiche causate dalla par condicio. Le televisioni più grandi, quelle nazionali, non parlano dei candidati minori e neanche i giornali.
In questi contesti, che sono la maggior parte, il volantino diventa indispensabile.

In contesti invece più grandi, dove vai in tv e sei uno dei candidati principali, il volantino elettorale ti servirà solo per il punto uno, ovvero a far lavorare i militanti dandogli uno strumento (ed un pretesto) per andare in giro e contattare persone.

 

Fra i miei servizi per le campagne elettorali ce n’è uno molto importante, che è quello della formazione dei militanti. Svolgo sessioni di una giornata, in aula, con decine di attivisti, durante le quali li formo su come rispondere alle domande e su come approcciare in modo giusto le persone.

 

Durante queste riunioni che svolgo in tutta Italia posso vedere che l’idea di non stampare i volantini elettorali ha un effetto demoralizzante sulla base del partito o del movimento. I militanti li vogliono, perché scontentarli? Inoltre, come detto, la distribuzione di volantini aumenterà la tua notorietà e farà sapere a tutti che ci sei anche tu nella corsa.

 

Appurato quindi che i volantini elettorali vanno fatti, veniamo alla parte di questa guida relativa al:

 

Come creare volantini elettorali efficaci

Vediamo adesso cosa scrivere in un volantino affinché sia efficace.

Un volantino non dovrebbe avere troppe informazioni, deve essere monotematico.

Per questo creeremo più volantini elettorali, una serie di 4 volantini.

 

I 4 volantini elettorali che ogni candidato dovrebbe creare

Il primo concetto contro-intuitivo, e per questo efficace, che ti do è questo: fai uno dei volantini principali pensando non solo all’elettore, ma anche al tuo militante. Questo, perché come ti ho detto nella prima parte, sono i militanti i primi destinatari del volantino.

Il primo dei 4 volantini

Per sapere cosa devi inserire sul tuo primo volantino per la campagna, pensa quindi a chi dovrà avere entusiasmo nel distribuirli quindi, ovvero agli attivisti, e chiediti:

 

  • Cosa sta più a cuore al mio militante?
  • Di quale argomento ha piacere di parlare?Anche se sono temi che interessano poco alla massa, ma interessano motlo alla base (come i temi ambientali o i problemi locali sconosciuti a molti), allora fai un volantino su questi soggetti.
Esempio di volantino che interessa molto alla base del partito, ma poco al pubblico
Esempio di volantino che interessa molto alla base del partito, ma poco al pubblico

Il secondo volantino

Il secondo volantino che devi fare sarà un volantino con la faccia del candidato principale (candidato sindaco o candidato presidente).

 

Devi sapere infatti che secondo la scienza, il volto umano è la prima cosa che guardiamo per farci un’opinione su qualcuno. Se la faccia ci ispira fiducia, allora siamo disposti ad ascoltarlo.

 

Può sembrare un atteggiamento superficiale, eppure è la scienza a mostrarcelo. Ne ho parlato per primo in Italia, intorucendo nel nostro Paese un importante studio americano che puoi leggere qui.

 

Quindi fai girare la tua faccia.

creazione volantini elettorali

Ovviamente nel volantino col tuo volto, metti anche il tuo nome, la data delle elezioni, il ruolo al quale ti candidi e il simbolo del partito. In questo volantino inserisci pure il tuo slogan.

 

Per sapere come fare uno slogan elettorale vincente puoi leggere la mia guida dedicata agli slogan.

 

Veniamo al terzo volantino

 

  • Se sei lo sfidante del sindaco o del presidente uscente – e quindi sei di un partito di opposizione – allora fai un volantino contro il tuo avversario principale.In questo volantino elencherai i suoi errori, le sue malefatte (se ce ne sono) ed eventuali scandali, le leggi scomode che ha fatto (aumento di tasse, cementificazione, inquinamento, regali a qualche amico), insomma ciò per cui lo attaccheresti.
volantino campagna elettorale
Esempio di un volantino contro un avversario

 

  • Se invece sei il sindaco o il presidente uscente, questo terzo volantino fallo con i risultati che hai conseguito, invitando la cittadinanza ad aiutarti a continuare il tuo operato soddisfacente.
volantini elettorali risultati
Esempio di un volantino elettorale sui risultati ottenuti

 

Il quarto volantino è dedicato al programma elettorale

 

L’ultimo volantino fallo con i punti principali del programma. Parliamoci chiaro: nessuno legge il programma di un partito. Eppure tutti vogliono il volantino con il programma del partito (o movimento).

Perché? Perché il solo fatto di sapere che tu hai un programma dà sicurezza, tranquillità, all’elettore.

 

Non gli interessa poi, veramente, cosa ci sia dentro. Ma all’occorrenza gli piace sapere di poterlo consultare.

 

Quindi il quarto ed ultimo volantino deve riportare il tuo programma politico. Essendoci molto testo, puoi stampare su una facciata il simbolo del partito o della lista, e sul retro il programma per esteso, come in questo esempio.

volantino programma elettorale

 

Spero che questa guida ti abbia schiarito un po’ le idee su come fare volantini politici vincenti.

Ho creato centinaia di volantini ed aiutato molti candidati durante varie elezioni politiche nella mia carriera di consulente per campagne elettorali.

Se vuoi essere sicuro di aver creato i volantini migliori per te e per prendere voti, o se hai bisogno di un consiglio sui volantini che stai per stampare e sul resto del materiale elettorale, contattami senza problemi a questa pagina o al form qui sotto, sarà felice di darti consigli personalizzati, come ho già fatto con centinaia di candidati nella mia carriera di consulente in comunicazione politica.

2 pensieri su “Come creare volantini elettorali efficaci, la guida per i candidati

  1. Sono 1 settimana сhe cerco e uesto post è la prima cosa interessante che vedo.

    Moltto promettente. Se tutte lle persone che creano pagine web ѕi
    preoccupassero dі dare materiale ƅrillante come il tuo la rete sarеbbe sicuramente moⅼto più fruibile.

    Ti гingrazio!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *